• slider-image
    Le mie pedalate sono "viaggi dell'anima"
    perchè racchiudono gioia, sofferenza, interiorità, razionalità, irrazionalità e al tempo stesso sono una sfida
  • slider-image
    Sono immerso nella natura... contemplando ogni attimo
    te stesso, il tuo respiro, il tuo io, sentendosi poveri ma ricchi, perchè nella semplicità di quello che hai...non desideri niente di più.
  • slider-image
    SEMPLICEMENTE UNA FIRMA ... PER 1000 SPERANZE!
    La TUA dichiarazione dei redditi, un GRANDE gesto di Solidarietà! Entra nella spirale della GRATUITA' : una firma ...e fai del bene per il gusto di farlo!
  • slider-image
    IN VIAGGIO ... VERSO L'ALASKA
    Continuando il "messaggio di Speranza" di Mauro Talini ciclista diabetico insulino dipendente
  • slider-image
    SAN LUCA - MADONNA DEL GHISALLO
    Pedalando... perchè l'Amore e la Speranza non si fermino!

Il diabete non è un limite, anzi, lo considero una scuola di vita.

Scopri di più su Mauro

COMUNICATO STAMPA – RESOCONTO

Si è conclusa domenica sera 23 maggio 2021 l’iniziativa

ANCORA IN VIAGGIO Pedalando… perchè l’Amore e la Speranza non si fermino mai!

Santuario Madonna di San Luca – Santuario Madonna del Ghisallo

Centro Internazionale “Missionarie dell’Immacolata Padre Kolbe” – Borgonuovo, Sasso Marconi (Bo). Partenza!

Tre giorni intensi sulle due ruote, vissuti dopo 380 km tra l’Emilia Romagna e la Lombardia portando nel cuore “tanta amicizia” verso Mauro Talini e il desiderio di “tanto futuro di speranza”.Tre giorni di incontri, di bellezze naturali, di gioia e di fatica; tre giorni all’insegna della sensibilizzazione verso temi attualissimi come il dilagare del diabete, l’ecosostenibilità e la necessità di maggiore sicurezza stradale; tre giorni che hanno regalato una certezza: RI-PARTIRE, sempre!

Alberto Fiorin, così come ci ha consegnato ogni sera un resoconto della giornata ci dona ora, con la sua magica penna, una sorta di resoconto del viaggio.

È stato come riannodare i capi di un filo spezzato, riprendere un discorso interrotto bruscamente dopo tante discussioni forzatamente on-line, una vera e propria ripartenza alla vita, un ritorno a ciò che era la normalità e che ora ci sembra un’eccezione, un regalo. Ritrovarsi è stato semplice, immediato e rotondo come una morbida pedalata, la lingua che noi cicloviaggiatori siamo abituati a parlare. E ci siamo riconosciuti subito, tutti e undici pedalatori: Teodros, Federico, Mirco, Paolo, Anacleto, Antonio, Alberto, Dino, Alessio, Francesco, Emanuele assieme agli indispensabili accompagnatori e organizzatori Marta, Massimiliano e Marcello, con il nostro fotografo Luca.Ci siamo ritrovati qui per portare avanti il progetto di Mauro, con questo assaggio che è stato il primo passo del nostro cammino: nello scorso week-end abbiamo infatti toccato e unito grazie a una lunga pedalata i santuari mariani di San Luca, a Bologna, con quello della Madonna del Ghisallo, proclamata la patrona universale dei ciclisti.Il gruppo si è quindi coeso attorno a questa anteprima che vuole essere, per l’appunto, il primo passo di un progetto ben più ambizioso – promosso dall’associazione «Ancora in viaggio» assieme all’«Aniad», Associazione Nazionale Italiana Atleti Diabetici – che prevede la realizzazione e il completamento del grande viaggio ideato da Mauro Talini dell’attraversamento delle Americhe da Ushuaia a Prudhoe Bay, in Alaska, interrotto drammaticamente dall’incidente in Messico che gli ha rubato la vita. E noi nel 2022 riprenderemo proprio da Caborca, in Messico, e a staffetta ci passeremo il testimone per cinque lunghe tappe fino a riportare idealmente Mauro alla sua meta agognata, Prudhoe Bay, nell’estremo nord dell’Alaska.

(altro…)
Top